PRESTAZIONI

 

CASSA EDILE PROVINCIALE MATERAREGOLAMENTO ASSISTENZE E PRESTAZIONI

(In vigore dal 1 ottobre 2020)

 

Ai sensi dell’ art. 7 dello Statuto, hanno diritto di usufruire delle assistenze e prestazioni della Cassa Edile di Matera i lavoratori (e i suoi familiari, cioè: coniuge e figli) regolarmente iscritti alla Cassa Edile Provinciale di Matera, vale a dire dipendenti assunti alla data della richiesta di prestazione da parte di imprese edili e affini iscritte alla Cassa Edile Provinciale di Matera che effettuano regolarmente i versamenti contributivi contrattuali.

Premesso tali principi generali e imprescindibili, i lavoratori iscritti potranno richiedere le assistenze qualora possano far valere alla data di richiesta l’ anzianità di accantonamento e contribuzione specificata per ogni singola prestazione.
Se l’impresa, alle cui dipendenze si trova il lavoratore richiedente la prestazione, non provvede a regolarizzare la posizione contributiva entro i termini contrattualmente stabiliti, la domanda di assistenza è tenuta sospesa per un massimo di due mesi.
Trascorso inutilmente tale ultimo termine, la domanda viene definitivamente respinta.
Nel rispetto dei termini statuari, le prestazioni proprie della Cassa Edile vengono stabilite dal Comitato di Gestione, nei limiti delle disponibilità di bilancio.

 

Prestazioni contrattuali

  • indennità integrativa per malattia;
  • indennità integrativa per infortunio;
  • anzianità professionale edile – A.P.E.;

 

Per tali prestazioni, la regolamentazione è stabilita dal contratto nazionale di lavoro con i relativi allegati.

 

Prestazioni Cassa Edile

  • intervento per matrimonio;
  • intervento nascita primo figlio;
  • sussidio acquisto libri scolastici;
  • portatori di handicap;
  • indumenti e accessori da lavoro;
  • rimborso C.A.A.F.;
  • concorso spese funerarie.
  • Prevedi

 

Trattamento in caso di Malattia e Infortunio o Malattia Professionale 

Per il trattamento economico ai lavoratori in caso di malattia e infortunio/malattia professionale, fermi restando gli arti. 27 e 28 del CCNL ed il relativo Allegato L “Protocollo sul trattamento di malattia ed infortunio”, le imprese potranno richiedere alla Cassa Edile il rimborso della quota anticipata al lavoratore per conto della stessa Cassa Edile, che provvederà a rimborsare gli importi anticipati secondo l’apposita disciplina di cui all’ Accordo Provinciale 12 aprile 1988.

Nei casi di interruzione delle ferie per malattia del lavoratore, la Cassa Edile rimborserà la quota di propria spettanza solo in presenza di idonea documentazione comprovante l’effettivo godimento di tutto il periodo di ferie collettive da parte del lavoratore. Pertanto le imprese dovranno comunicare alla Cassa Edile provinciale tutti i periodi di chiusura cantiere per ferie collettive.

 

Intervento per matrimonio

La Cassa Edile corrisponde al lavoratore che contrae matrimonio un contributo straordinario di euro 260,00.

requisiti – documenti – termini 

  • 600 ore ordinarie versate nell’anno solare precedente l’evento
  • certificato di matrimonio
  • richiesta entro e non oltre 90 giorni dall’ evento

 

Intervento nascita primo e secondo figlio

La Cassa Edile corrisponde al lavoratore allietato dalla nascita del suo primo e secondo figlio un contributo straordinario di euro 260,00 per ogni singolo evento.

requisiti – documenti – termini 

  • 600 ore ordinarie versate nell’anno solare precedente l’evento
  • certificato di nascita e stato di famiglia
  • richiesta entro e non oltre 90 giorni dall’ evento

 

Sussidio acquisto libri scolastici

La Cassa Edile corrisponderà ai lavoratori i seguenti contributi straordinari per l’acquisto di testi scolastici:

  • euro 26,00 per le scuole elementari
  • euro 42,00 per le scuole medie inferiori
  • euro 78,00 per le scuole medie superiori
  • euro 104,00 per le università

requisiti – documenti – termini 

  • 600 ore ordinarie versate nell’anno solare precedente la domanda, che dovrà essere presentata per un massimo di tre figli del lavoratore. È richiesto che il figlio-studente sia stato promosso nell’anno scolastico precedente alla data della domanda e che sia iscritto per la prima volta alla classe successiva. Per gli studenti universitari, si richiede il superamento di almeno tre esami nell’anno accademico precedente e l’iscrizione a quello corrente.
  • Certificato di stato di famiglia, certificato di iscrizione per la prima volta alla classe di frequenza (per gli studenti universitari: certificato di iscrizione con gli esami sostenuti).
  • Le richieste potranno essere presentate dal 1° ottobre al 31 dicembre di ogni anno.

 

Portatori di handicap

La Cassa Edile riconosce un contributo al nucleo familiare del lavoratore, in caso di coniuge o figlio con handicap del 100% pari a euro 516,00 lordi.

requisiti – documenti – termini 

  • 600 ore ordinarie versate nell’anno solare precedente l’evento
  • certificato di stato di famiglia
  • copia del certificato ASL attestante l’handicap del 100%
  • richiesta dal 1° febbraio al 31 marzo di ogni anno

 

Indumenti e accessori da lavoro

Ogni anno la Cassa Edile distribuirà ai lavoratori indumenti e accessori da lavoro, tenuto conto delle disponibilità di bilancio.

 

Rimborso C.A.A.F.

La Cassa Edile rimborsa al lavoratore che compila la propria Dichiarazione dei Redditi presso un centro di assistenza fiscale facente capo alle organizzazioni sindacali contraenti, la somma massima di euro 20,00.

requisiti – documenti – termini 

 

  • 600 ore ordinarie versate nell’ anno solare precedente l’evento
  • fattura

 

Concorso spese funerarie

La Cassa Edile corrisponde al lavoratore o ai suoi eredi un contributo straordinario di euro 516,00 nel caso di decesso del lavoratore o del coniuge o di un figlio.

requisiti – documenti – termini 

  • 600 ore ordinarie versate nell’anno solare precedente l’evento
  • Certificato di morte e stato di famiglia antecedente l’evento
  • Richiesta entro e non oltre 90 giorni dalla data dell’ evento.